Vai al contenuto

banner emergenza corona virus

banner emergenza corona virus Le disposizioni del DPCM 3 dicembre 2020 si applicano dal 4 dicembre 2020 al 15 gennaio 2021. Sintesi delle misure previste:

Spostamenti consentiti

  • Per motivi di lavoro, necessità o salute (anche nelle ore notturne)
  • Per rientrare nel comune in cui si ha la residenza
  • Per rientrare nella casa in cui si ha il domicilio o in cui si abita con continuità o periodicità

Spostamenti vietati

  • Divieto di spostarsi in tutta Italia dalle ore 22 alle ore 5
  • Il 31 dicembre divieto di spostarsi dalle ore 22 alle ore 7
  • Dal 21 dicembre al 6 gennaio vietati gli spostamenti tra regioni e da/per le province autonome di Trento e Bolzano, anche per raggiungere le seconde case
  • Il 25, 26 dicembre e l'1 gennaio vietati gli spostamenti tra Comuni

Hotel

  • Gli alberghi rimangono aperti in tutta Italia, ma la vigilia di Capodanno (il 31 sera) non sarà possibile organizzare veglioni o cene

Scuola

  • Dal 7 gennaio ricomincia la didattica in presenza nelle scuole superiori
  • In ogni scuola, nella prima fase, rientrerà almeno il 75% degli studenti

Bar e ristoranti

AREA GIALLA

  • Bar, ristoranti, pizzerie, etc. restano aperti con consumo al tavolo dalle ore 5 alle ore 18 tutti i giorni
  • Ogni tavolo può ospitare al massimo 4 persone, se non sono tutte conviventi
  • Dopo le ore 18 è vietato consumare cibi e bevande nei locali o per strada

AREA ARANCIONE, AREA ROSSA

  • Bar, ristoranti, pizzerie, etc. restano aperti dalle ore 5 alle ore 22 solo per l'asporto
  • La consegna a domicilio è sempre consentita

Negozi e centri commerciali

  • In tutta Italia, dal 4 dicembre al 6 gennaio, i negozi restano aperti sino alle ore 21
  • Dal 4 dicembre al 15 gennaio , nei giorni festivi e prefestivi, nei centri commerciali saranno aperti solo alimentari, farmacie, parafarmacie, sanitari, tabacchi, edicole e vivai

Impianti sciistici e crociere

  • Gli impianti sciistici restano chiusi fino al 6 gennaio
  • Dal 21 dicembre al 6 gennaio sono sospese tutte le crociere in partenza, scalo o arrivo in porti italiani

Rientri dall'estero

  • Gli italiani che si troveranno all'estero per turismo tra il 21 dicembre e il 6 gennaio, al rientro dovranno fare la quarantena
  • La quarantena è prevista anche per i turisti stranieri in arrivo in Italia nello stesso periodo

Piano Italia Cashless

  • Extra cashback di Natale: fino al 31 dicembre, per chi paga con Carte e App rimborso del 10% fino a 150 euro

banner emergenza corona virus Il Decreto Legge 2 dicembre 2020 n. 158 è stato pubblicato ieri notte nella Gazzetta Ufficiale ed entra in vigore il 3 dicembre 2020.

Nel decreto legge si stabilisce che:

  • dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 è vietato ogni spostamento tra Regioni diverse (compresi quelli da o verso le province autonome di Trento e Bolzano), ad eccezione degli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute;
  • il 25 e il 26 dicembre 2020 e il 1° gennaio 2021 saranno vietati anche gli spostamenti tra Comuni diversi, con le stesse eccezioni (comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute);
  • sarà sempre possibile, anche dal 21 dicembre al 6 gennaio, rientrare alla propria residenza, domicilio o abitazione;
  • dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 sarà vietato spostarsi nelle seconde case che si trovino in una Regione o Provincia autonoma diversa dalla propria.
  • il 25 e 26 dicembre 2020 e il 1° gennaio 2021 il divieto varrà anche per le seconde case situate in un Comune diverso dal proprio.
Accessibility