Vai al contenuto

Beni culturali, architettonici, storici e archeologici

Il comune di Pulsano è interessato nel centro abitato e lungo la fascia costiera da numerosi immobili ed aree di particolare interesse storico, artistico, culturale e archeologico. Nella figura seguente si riporta un estratto del PPTR – Componenti culturali e insediative in scala 1:50.000 che raffigura le principali aree del territorio di Pulsano in cui sono ubicati gli immobili e le aree di notevole interesse pubblico, le zone di interesse archeologico, i principali siti interessati da beni storico culturali.

Estratto del PPTR – Componenti culturali e insediative (scala 1:50.000).

L’intero territorio comunale è interessato da presenze di interesse archeologico, in varie situazioni dalla località Luogovivo a Lido Silvana, dalla contrada Palata alla Filaccia, ed abbraccia un periodo storico compreso tra il Neolitico e il Romano Repubblicano. Sulla stessa litoranea salentina sorgono i resti del villaggio preistorico di Torre Castelluccia, di particolare interesse archeologico perché comprende le tracce di un abitato dell'età neolitica, uno dei più importanti in Puglia e uno dei più rari d'Italia meridionale. Onde evitare che sia arrecato pregiudizio ai suddetti reperti storici e che non siano alterate le condizioni ambientali, con D.M. 26/04/1967, è stata istituita una fascia di rispetto nella zona circostante il complesso del villaggio preistorico. L’intera fascia costiera di Pulsano è interessata da Vincolo Paesaggistico ai sensi della Legge 431/1985 (Legge Galasso).

Nella banca dati allegata al Piano di protezione civile è riportato l’elenco dei beni di particolare interesse artistico, culturale, architettonico, storico e archeologico ricadenti nel territorio di Pulsano.

Accessibilità