Valutazione del rischio

Il risultato finale dell’analisi condotta è sintetizzato in una mappa nella quale gli insediamenti sono perimetrati con una linea continua il cui colore esprime la classe di rischio al quale sono esposti: il colore rosso rappresenta un rischio alto (R4), l’arancione un rischio medio (R3), il giallo un rischio basso (R2) ed infine il bianco un rischio nullo (R1) secondo la scala cromatica rappresentata nella figura seguente.

 

Scala cromatica dei livelli di rischio

Scala cromatica dei livelli di rischio.

La valutazione finale del rischio è stata effettuata incrociando la classe di pericolosità riscontrata sulla fascia perimetrale in prossimità dell'area di interfaccia con la classe di vulnerabilità di ciascun tratto della stessa e associandovi infine un indice di rischio valutato secondo lo schema della figura seguente:

 

Livelli di rischio in funzione delle classi di pericolosità e di vulnerabilità

In definitiva, la Carta del Rischio incendio di interfaccia sull’intero territorio comunale, ottenuta come indicato dal Manuale dall’incrocio tra la pericolosità e la vulnerabilità, evidenzia che gli insediamenti che insistono sul territorio di Pulsano sono esposti, generalmente, ad un rischio medio (R3), ad esclusione dei nuclei urbani più densamente abitati e degli insediamenti in prossimità delle aree boscate per i quali il rischio stimato varia da medio (R3) ad alto (R4).

TAV. N. 06A. Carta del rischio (scala 1:10.000)
TAV. N. 06B. Carta del rischio. Bosco Caggioni e Lido Silvana (scala 1:2.000)